Change Management

icon10Le Organizzazioni investite (o protagoniste) da una transizione spesso affrontano le difficoltà insite nel cambiamento senza adeguati supporti metodologici e operativi. W4Y può aiutarle in queste fasi.

Gli scenari del cambiamento tipicamente sono legati a necessità indotte da un evento esterno, alla comparsa di nuove opportunità, a crisi sistemiche/strutturali di un modello esistente.

Con il termine inglese Change management (traducibile approssimativamente in Governo della Transizione) si intende un approccio strutturato al cambiamento negli individui, nei gruppi, nelle organizzazioni e nelle società che rende possibile (e/o pilota) la transizione da un assetto corrente ad un futuro assetto desiderato [da: Wikipedia].

ll percorso del Change applicato all’Azienda

Assessment della situazione attuale dei processi, delle metodologie e degli standard in uso, con l’esame delle criticità esistenti e delle aree di miglioramento possibili (“dove siamo”)

Individuazione/definizione degli interventi necessari a migliorare l’efficienza e la produttività della struttura e supportare così nel modo più efficace i processi di Business dell’Azienda (“dove vogliamo arrivare”)

Costruzione del piano, del processo e degli strumenti necessari a implementare la transizione dell’Azienda verso gli obiettivi definiti, supportando l’allestimento dei progetti di miglioramento lanciati, l’addestramento del personale coinvolto, il controllo di avanzamento e dei risultati raggiunti dai progetti medesimi (“come ci arriviamo”)

La partecipazione come leva del cambiamento

Una organizzazione in cui le persone giocano un ruolo importante non può evolversi senza poter contare sulla partecipazione convinta e attiva delle persone interessate.

  • Eseguire con efficacia un compito o perseguire un obiettivo significa averlo innanzitutto capito
  • Eseguirlo con efficienza significa invece averlo accettato e quindi adottato all’interno del proprio spazio mentale
  • La partecipazione all’interno di una organizzazione non può essere intesa soltanto come un esercizio di disciplina (lo è anche), ma come anche come condi-Visione, ossia la proposizione di una Visione e di una Strategia che vengono costruite, spiegate e accettate come le migliori possibili per quella organizzazione in quella situazione e in quel momento.

Il supporto alla Fase Esecutiva degli interventi di cambiamento

Controllare l’esecuzione del programma

  • Controllare l’avanzamento del piano operativo
  • Controllare l’avanzamento progetti
  • Valutare l’impatto di eventuali scostamenti rispetto ai piani

Individuazione problemi e rischi dei progetti e del Programma

  • Aggiornare l’assessment dei rischi e dei problemi incontrati
  • Impostazione azioni correttive
  • Verificare lo stato delle azioni correttive precedentemente impostate
  • Aggiungere le azioni correttive necessarie al riassetto dei progetti o del Programma